Orticellobello

giugno 11, 2011

Il risveglio di Orticellobello.

Filed under: aglio, Cetriolo, mais, melanzane, orto sperimentale, peperone, Pomodoro, porri, zucchine tonde — orticellobello @ 11:45 am

In realtà Orticellobello si è svegliato già da un po’ di tempo.
Io e M, invece, siamo ancora un po’ intorpiditi dal lungo inverno. Inverno che non è stato per niente produttivo, mannaggia.
Presi alla sprovvista dall’invasione dei gatti – in realtà sono al massimo due, ma vista l’estensione modalità tovaglia da picnic di Orticellobello, è stato un vero trauma – abbiamo impiegato un po’ di tempo a passare al contrattacco, perciò nei mesi più freddi siamo riusciti solamente a coltivare un po’ di rucola, qualche spinacio e dell’aglio.

L’aglio è un signore curioso: si prende uno solo dei suoi spicchi e lo si interra verso gennaio. A fine aprile, per evitare che disperda le sue energie nella fioritura, molto bella, lo si piega alla base e si aspetta che le foglie si secchino. Agli inizi di giugno si possono estirpare i bulbi e lasciarli a seccare in un posto asciutto, possibilmente ventilato.

Quest’anno ci sono state grosse novità per Orticellobello.

Innanzitutto non abbiamo comprato nemmeno una piantina ma, d’accordo con Cognato e Sorella, abbiamo acquistato dei semi, li abbiamo piantati e atteso con pazienza che germogliassero.
L’unico seme che non ha dato soddisfazioni è la luffa, germoglio non pervenuto. Pazienza, ci ritenteremo. Non possiamo avere tutti il pollice verdissimo come signora L, che invece ha avuto il privilegio di vederla nascere.
Come seconda cosa, quest’anno Orticellobello è un po’ ingarbugliato.

Ci gonfiamo un po’ dicendo che è una prova di orto sinergico. In realtà è venuto su come il risultato di un incrocio tra pigrizia e curiosità. Quest’anno niente girasole, purtroppo.

L’anno scorso i semi se li sono sbafati tutti i cardellini e nei mesi scorsi ci siamo dimenticati di seminarli. E’ nata casualmente una sola piantina, spazzata via da un assalto dei gatti quando era solo alla sua decima o undicesima foglia.

L’anno prossimo rimedieremo. Al loro posto è venuta su la gang del mais.

Queste piantine ci piacciono molto, siamo curiosi di vedere sino a che altezza arrivano. M. dice, indicativamente, molto alta, circa così.

Altra novità: i porri e le zucchine tonde, che stanno convivendo nello stesso vaso, per il momento amabilmente.

Abbiamo tardato un po’ a seminare le zucchine, speriamo che diano soddisfazioni, comunque. Intanto, per uno scherzo del destino, abbiamo trapiantato più cetrioli che zucchine lunghe. Seminare non è come piantare le piantine già nate. Se non hai un po’ di dimestichezza nel riconoscere le foglie, quelle piantine ti fregano! Quest’anno abbiamo imparato che è bene potare qualche foglia ogni tanto, per avere una produzione maggiore di cetrioli. Intanto ieri abbiamo mangiato il primo della stagione, profumatissimo e succoso. Ha fatto da contorno a dei burger di lenticchie, patate e tofu. Soddisfacente. Ignari, i suoi compagni si crogiolano in mezzo ai fiori e vicino alle minuscole piantine di peperone (seminate in ritardo anche quelle…).

Le zucchine, invece, stentano a mostrare i loro fiori, ancora in preparazione. Tutte eccetto una, che mostra frutto e fiore insieme e che abbiamo già adocchiato… gnam!

Per quanto riguarda i pomodori, abbiamo seminato il nero di crimea e il ciliegino. Ora sono già grandicelli ma abbiamo avuto lo stesso problema che con le zucchine e i cetrioli: non sappiamo dove siano posizionate le diverse varietà.

Sino a quando non daranno i primi frutti saranno solo sig. Pomodori.

New entry: la zucca. Ha delle foglie bellissime striate e sta preparando dei fiori che non abbiamo capito se potremo mangiare o meno, onde evitare di danneggiare i frutti futuri. La varietà questa volta la conosciamo: è quella dolce, napoletana.

Abbiamo avuto anche qualche fragola, utilizzata fresca fresca per il nostro frullato mattutino, ma che non siamo riusciti ad immortalare. Anche le melanzane crescono, speriamo che continuino a darci soddisfazioni, anche se quest’anno sono a terra e perciò molto esposte alle incursioni feline…

Vi salutiamo col melo e col nasturzio, di cui andiamo molto orgogliosi.

Annunci

luglio 12, 2010

L’orticello in cucina.

Eh sì, dal produttore al consumatore (che sono poi la stessa persona) a Km quasi zero (10 metri quasi, centimetro più, centimetro meno).

I Sig.ri Pomodori ci stanno dando tante soddisfazioni. Alcuni sono mordicchiati dai vermicelli, quelli verdi che si muovono curvandosi a U, che diventeranno falene estive. Ma va bene comunque. Il raccolto, per il momento, si aggira intorno agli 8 pomodori, perciò non ci possiamo lamentare.

Il pezzo forte è la gang dei Girasole, che si affaccia con quei petali morbidi morbidi e gialli gialli. A NOI CI PIACCIONO!
girasolegirasole

Anche le zucchine hanno dato il via all’invasione e stasera assaggeremo il primo frutto e i primi 14 fiori.

Qua le piante …

zucchine

… e qua la portata …

frittata.zucchinefrittata.sbocconcellata

La ricetta è quella che segue (rubata a Sig.ra L., nostra pusher personale di uova fresche).

5 uova medie, 10 fiori di zucchina, 1 zucchina piccolina,4 foglie di menta, 6 fogliolone di basilico, un pizzico di sale, poco olio.

NON LAVARE ASSOLUTAMENTE i fiori di zucchina. Sbatacchiarli per far cadere le impurità e sfrattare eventuali formiche. Ridurle in striscioline, va benissimo utilizzare solo le mani per farlo.
Affettare molto molto finemente la zucchina. Fare un trito con la menta e col basilico. Aggiungere il sale. Aggiungere le uova e mescolare bene il tutto (per farla gonfiare un po’ si può aggiungere della birra chiara oppure dell’acqua frizzante molto fredda).
In un padella versare un filo d’olio (davvero pochissimo, giusto per ungerne il fondo) e far scaldare a fuoco basso.
Quando l’olio è caldo versare il composto per la frittata e cuocere a fuoco lento sinchè sopra non è abbastanza solido da affrontare una rigirata. Qua ci siamo aiutati col coperchio di una pentola.

Abbiamo anche raccolto la prima melanzana, le altre sono in preparazione. Di seguito una foto di gruppo e una foto della melanzana che si è moltiplicata, impastellata e fritta. Succedono cose strane col caldo.
natura.morta melanzane.impanate

Stiamo aspettando i peperoni, per il momento sono molto buffi, carini e simpatici.
Anche le carote si danno da fare coi loro ciuffi fumettosi. Le aspettiamo al varco.

peperoni carote

giugno 29, 2010

Non sappiamo a voi…

Filed under: orto sperimentale, Pomodoro — Tag:, , , , — orticellobello @ 4:55 pm

… ma a noi…

Questi sembrano fiori di girasole in preparazione:

quasi.fiori

Questa ci sembra una discreta produzione di pomodori e alcuni sono già meno verdi:

pomodoro.piani.altipomodori.piani.alti2pomodori

Questi ci sembrano fiori di melanzana con abbozzo di Melanzano:

fiore.melanzanoabbozzo.melanzano

E questi fiori di patata e zucchine invadenti con qualche accenno di fiore/frutto:

fiori.patatazucchino

E infine questi paiono ciuffi di carote e cetrioli storpi:

ciuffi.carotecetrioli

Chiudiamo dicendo che, nonostante alcuni vecchi saggi dicano cose complicate su questa scienza che è la teschiometria (abbiamo cercato ma non abbiamo veramente trovato nulla, quindi mi sa che qualcuno qua sta facendo fuffa), il nostro girasole ha raggiunto i 10/12mila metri di altezza media e ci stiamo attrezzando per scalarlo, arrivare alla casa dell’orco e rubare la gallina dalle uova d’oro. A quel punto diventeremo ricchi, abbatteremo il girasole e chiuderemo Orticellobello per non farci trovare dalla malefica creatura.

Le esalazioni del biochar devono aver fatto effetto.

giugno 20, 2010

Esperimenti mal riusciti.

Filed under: Pomodoro, spinaci, vittime sacrificali — Tag:, , , , — orticellobello @ 4:22 pm

Dichiariamo l’esperimento spinacio decisamente fallito.

spinacio.matador

Anzi. Decisamente fiorito.
Ma noi non ci arrendiamo così. Riproveremo.
Forse stanotte possiamo ripetere l’insalata di una settimana fa. Le dimensioni sembrano quasi giuste. Fra un po’ si riunirà il consiglio per decidere sul da farsi.

vittima.sacrificale

Sig. Pomodoro dei piani bassi vi saluta.
sig.pomodoro

giugno 19, 2010

Latitando…

Latitiamo spesso, ma non da OrticelloBello, che controlliamo prima ancora di aprire il frigo per vedere se c’è il latte per la colazione.

Manteniamo però un atteggiamento di facciata che è più o meno così:

petunie.violapetunie.rosageranio.stellato

Sei delle piantine di basilico delle retrovie sono passati in fioriere esclusive sul davanti, a beccarsi solamente quel po’ di sole del mattino: è un esperimento per vedere se le foglie rimangono un po’ più grasse, regalandoci un pesto un po’ più saporito. Quindi, ricapitolando:

petunie.geraniobasilico.vip

Domenica scorsa è stato un giorno epico. Abbiamo infatti mietuto e macellato con soddisfazione la nostra prima vittima.
Nelle foto si sta rigirando sul piatto, implorando di non essere spellata viva.
cetriolo.vittima cetriolo.implorante

Dobbiamo dirlo, era molto buono. L’abbiamo mangiato crudo, con un po’ di olio e sale, ma mentre lo masticavamo sentivamo ancora i suoi lamenti. Intanto la pianta madre, ignara di tutto, continua a generare altri rampolli e a lanciarsi verso il cielo come la pianta di fagioli che nasce dai semi se li baratti con una mucca (tu devi prenderti i semi in cambio della mucca, sennò non funzionano).
cetriolo.magicocetriolo.magico.con.fiori

Il Sig. Melanzano se ne frega e ci fa vedere i suoi fiori morbidosi.
melanzano.con.fiori.peluchosimelanzano

Intanto i Sig.ri Pomodori continuano la loro lenta lenta maturazione (i saggi dicono che con una notte di luna piena sarebbe tutto un po’ più veloce, ma noi non abbiamo ancora controllato il calendario lunare).
pomodori

Rendiamo noto che le carote hanno tirato fuori le prime foglie vere, così come le zucchine. In mezzo a loro, come vigilantes schierati, la Gang dei Girasole, che diventa ogni giorno più forte, nonostante la semi-tempesta di martedì.

zucchinegang.girasole ciuffi.carote

giugno 8, 2010

La Gang dell’Orticello.

Filed under: Cetriolo, Girasole, Pomodoro — Tag:, , , , , , — orticellobello @ 8:50 pm

Nell’orticello, Sig. Cetriolo continua a fare le sue cose e noi abbiamo imparato i fondamentali: i fiori possono essere maschi o femmina. I maschi sono inutili ma lo fanno atteggiare a chissà che, mentre dalle femmine nascono i frutti. E questi frutti crescono a vista d’occhio: da un giorno all’altro si sono allungati del doppio.

cetriolo-fiore-e-fruttocetriolo

I saggi di famiglia ci informano anche del fatto che i cetrioli sono pronti in tempi brevi, addirittura ci dicono che in cinque giorni potremo addentarli. Noi non diciamo niente di fronte a Sig. Cetriolo, così non fa ostruzionismo.

Anche i Sig.ri Pomodori sono tutti contenti e si beccano il sole spaparanzati dentro i loro vasoni.
Non abbiamo trovato altri vermi: speriamo che non si stiano nascondendo dentro i frutti.
pomodori

Nei sobborghi di OrticelloBello, invece, si aggira la nuova gang dei Girasole,  fronteggiata dalla gang dei Matador (Sig.ri Spinaci) in una sfida all’ultimo germoglio.

gang dei Girasolespinaci matador

E’ in fase di crescita anche la Sig.ra Ortica, per lenire le loro ferite una volta che se le saranno date di santa ragione (ma cosa vuol dire!?)

ortica

maggio 5, 2010

Orticello Mutante

Filed under: Basilico, Cetriolo, germogli, Girasole, Pomodoro — Tag:, , , , , , , — orticellobello @ 6:12 pm

Non pensavo che l’orticello cambiasse di giorno in giorno. Dopo i diluvi di queste notti le piantine hanno esagerato, stanno diventando giganti, oppure è solo la mia miopia. Quando do’ loro le spalle sento anche ringhiare… I miei sospetti cadono sul cetriolo.
Ecco le foto delle evoluzioni fatte da Sig.Pomodoro, Sig.Cetriolo e Sig.ri Girasoli o in compagnia.

Qui va sempre un ringraziamento al Sig. Elvisio che ci ha fornito i semini dopati: pare questi girasoli raggiungano i quindici metri d’altezza. Cosi mi ha detto.

Mettiamo anche lo stato d’avanzamento del basilico: ho infilato il naso e si sente già un leggero profumo.

Da oggi c’è anche un  nuovo concorrente che è stato buttato dentro un vaso: è il Sig.Origano.

M.

.

.

.

Blog su WordPress.com.