Orticellobello

giugno 19, 2010

Latitando…

Latitiamo spesso, ma non da OrticelloBello, che controlliamo prima ancora di aprire il frigo per vedere se c’è il latte per la colazione.

Manteniamo però un atteggiamento di facciata che è più o meno così:

petunie.violapetunie.rosageranio.stellato

Sei delle piantine di basilico delle retrovie sono passati in fioriere esclusive sul davanti, a beccarsi solamente quel po’ di sole del mattino: è un esperimento per vedere se le foglie rimangono un po’ più grasse, regalandoci un pesto un po’ più saporito. Quindi, ricapitolando:

petunie.geraniobasilico.vip

Domenica scorsa è stato un giorno epico. Abbiamo infatti mietuto e macellato con soddisfazione la nostra prima vittima.
Nelle foto si sta rigirando sul piatto, implorando di non essere spellata viva.
cetriolo.vittima cetriolo.implorante

Dobbiamo dirlo, era molto buono. L’abbiamo mangiato crudo, con un po’ di olio e sale, ma mentre lo masticavamo sentivamo ancora i suoi lamenti. Intanto la pianta madre, ignara di tutto, continua a generare altri rampolli e a lanciarsi verso il cielo come la pianta di fagioli che nasce dai semi se li baratti con una mucca (tu devi prenderti i semi in cambio della mucca, sennò non funzionano).
cetriolo.magicocetriolo.magico.con.fiori

Il Sig. Melanzano se ne frega e ci fa vedere i suoi fiori morbidosi.
melanzano.con.fiori.peluchosimelanzano

Intanto i Sig.ri Pomodori continuano la loro lenta lenta maturazione (i saggi dicono che con una notte di luna piena sarebbe tutto un po’ più veloce, ma noi non abbiamo ancora controllato il calendario lunare).
pomodori

Rendiamo noto che le carote hanno tirato fuori le prime foglie vere, così come le zucchine. In mezzo a loro, come vigilantes schierati, la Gang dei Girasole, che diventa ogni giorno più forte, nonostante la semi-tempesta di martedì.

zucchinegang.girasole ciuffi.carote

giugno 2, 2010

Delitto e Castigo.

Filed under: Crimini efferati — Tag:, , , , , , , , — orticellobello @ 7:23 pm

Oggi siamo stati testimoni e assassini contemporaneamente: roba che alcuni deboli di cuore non sopporterebbero così facilmente. Eppure, quando la sopravvivenza della tua specie è messa in discussione, è proprio lì che tiri fuori gli artigli e sei pronto agli atti più efferati.
Vi mostreremo la prova che scagiona tutti i nostri peccati e, più in particolare, il crimine di cui ci siamo macchiati e che ha infangato questo giorno della Repubblica.

Sta per arrivare, tenetevi forte alle sedie.
Preparate anche un sacchetto antipanico, non si sa mai.

pomodoro svuotatopomodoro con buco
Il misero essere strisciante che ha osato fare ciò non è più tra noi: l’abbiamo colto con le mani nel sacco a svuotare uno dei NOSTRI pochi preziosi pomodori e non siamo riusciti a frenare i nostri istinti più bassi. Se ne stava lì, pronto ad attaccare il prossimo pomodoro, quando una pinza di dimensioni gigantesche l’ha trascinato di peso verso la terra nuda.
Non vi possiamo raccontare altro ma, come nei migliori tg, vi delizieremo ora con notizie rilassanti e divertenti (per davvero).
In primis,  il peperone ha tirato fuori il primo fiore. E’ molto bello. Secondo: ieri abbiamo seminato le carote, come potete vedere nella foto in marrone. Ancora non hanno germogliato… che strano.
primo fiore peperone carote

Inoltre i girasole si sono trasferiti al piano terra, mentre le patate continuano a crescere sperando di raggiungere il solanum, così dicono.

girasole a schierapatate belle patate nuove

Non possiamo chiudere con nessuna notizia strappalacrime di cuccioli maltrattati a colpi di gelato dai padroncini, come nei migliori tg. Ad ogni modo da Orticellobello, per oggi, è tutto.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.